Chitarra con bisque, gamberi marinati e lime

Chitarra con bisque, gamberi marinati e lime

Ingredienti per due persone:

250 G di Chitarra Pasta Armando 

8 Gamberoni rossi

1 Lime

5 Cucchiai di salsa di pomodoro

3 Cucchiai di concentrato di pomodoro

Sedano, carota e cipolla

1 spicchio d’aglio 

Olio extra vergine di oliva 

Sale 

 

 

Procedimento:

  • Cominciate preparando la bisque: sgusciate i gamberi, rimuovete l’intestino e mettete da parte la testa, i gusci e il succo che esce fuori durante la pulizia.
  • In un pentolino dai bordi alti fate scaldare un giro d’olio e aggiungete il sedano, la carota e la cipolla tagliati a pezzettoni. Fateli soffriggere per qualche minuto e poi aggiungete le teste (private degli occhi) e i gusci dei gamberi.
  • Fate cuocere a fiamma vivace per un paio di minuti e poi unite la salsa di pomodoro, il concentrato di pomodoro e un paio di bicchieri d’acqua. Coprite il pentolino con un coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 45 minuti. Se trascorsa mezz’ora l’acqua dovesse essere evaporata aggiungetene un altro mezzo bicchiere.
  • Al termine della cottura filtrate il liquido rimasto e tenetelo da parte.
  • Mentre preparate la bisque, tagliate i gamberoni a pezzettini e metteteli in una ciotola a marinare con un giro d’olio e una spruzzata di lime per circa 30 minuti.
  • Trascorso il tempo indicato portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. 
  • Mentre la pasta cuoce fate scaldare un giro d’olio in padella con uno spicchio d’aglio e quando quest’ultimo si sarà imbiondito rimuovetelo. 
  • Scolate la pasta molto al dente direttamente nella padella con l’olio e aggiungete la bisque a più riprese per completare la cottura.
  • Non appena la bisque avrà lasciato il posto ad una deliziosa cremina, spegnete la fiamma. Scolate i gamberi dalla marinatura, aggiungeteli alla pasta, aggiungete anche una grattugiata di lime e… preparatevi ad innamorarvi di questa pasta!
Gnocchi con pomodorini, tonno e pinoli

Gnocchi con pomodorini, tonno e pinoli

L’epifania tutte le feste si porta via…ma perché non si porta via pure la fame? 😭

Non c’è niente da fare, quella rimane! E allora io mi mangio un piatto di gnocchi con tonno fresco, pomodorini e pinoli tostati. E voi li mangereste? 🤤

 

Ingredienti per due persone:

500 g Gnocchi

200 g Tonno fresco

350 g Pomodorini

30 g Pinoli

Olio evo q.b.

Sale q.b.

 

Procedimento:

Fate scaldare un giro d’olio in padella e aggiungete i pomodorini tagliati a metà.

Mentre i pomodorini cuociono scaldate una padella e fate tostare i pinoli.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata e non appena verranno a galla scolateli direttamente nella padella con i pomodorini. Fateli insaporire qualche istante e poi un minuto prima di spegnere il fornello, aggiungete il tonno tagliato a cubetti e i pinoli tostati.

Date un ultima mescolata e correte a tavola!

Chitarra con zucca, guanciale e cacao

Chitarra con zucca, guanciale e cacao

Chitarra Pasta Armando con crema di zucca, guanciale croccante e cacao 👩🏼‍🍳

Ed ecco qui che il primo piatto di pasta del 2021 è servito 🤤

 

Ingredienti per due persone:

200 g Chitarra Pasta Armando

300 g Zucca

100 g Guanciale

Cacao amaro q.b.

Olio q.b.

 

Procedimento:

Fate scaldare un giro d’olio in padella e quado sarà ben caldo aggiungete la zucca tagliata a pezzetti.

Fatela insaporire qualche istante poi aggiungete acqua a più riprese fino a che non si sarà leggermente ammorbidita.

Una volta pronta frullatela completamente fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Tagliate il guanciale a listarelle sottili e fatelo rosolare in padella senza aggiunta di grassi. Non appena risulterà dorato e croccante spegnete il fornello e tenetelo da parte.

Lessate la pasta scolatela al dente direttamente in padella con la crema di zucca e aggiungete un mestolo di acqua per completare la cottura.

Quando l’acqua si sarà ritirata, impiattate, aggiungete una spolverata di cacao e il guanciale croccante.

 

 

Lumaconi con ragu’ di cotechino e fonduta di parmigiano

Lumaconi con ragu’ di cotechino e fonduta di parmigiano

Neanche il tempo di smaltire lo stress accumulato per decidere il menù di Natale che tocca già pensare a quello di Capodanno 😅

 

Ingredienti per 4 persone:

12 lumaconi Pasta Armando

1 cotechino

350 g di passata di pomodoro 

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

50 g di parmigiano grattugiato 

Carota

Sedano

Cipolla

Olio evo q.b. 

 

Procedimento:

  • Per prima cosa fate scaldare un giro d’olio in padella, aggiungete gli odori tagliati a pezzettini e, quando saranno cotti, aggiungete anche il cotechino (precedentemente cotto) tagliato al coltello. 
  • Lasciatelo insaporire qualche istante e poi aggiungete il concentrato e la passata di pomodoro. 
  • Abbassate la fiamma e lasciatelo cuocere per 15 minuti (aggiungendo un goccino d’acqua qualora il sugo dovesse ritirarsi troppo). 
  • Mentre il ragù di cotechino cuoce, lessate i lumaconi in abbondante acqua salata. 
  • Mentre la pasta cuoce, prelevate un mestolo di acqua di cottura e mettetelo da parte. Non appena l’acqua si sarà intiepidita, versatela in una ciotola con il parmigiano grattugiato e mescolate con un cucchiaio fino ad ottenere una cremina liscia ed omogenea. 
  • Scolate i lumaconi e con l’aiuto di un cucchiaino riempiteli con il ragù di cotechino.
  • Disponeteli su un piatto da portata alla cui base avrete messo un po’ di ragù, aggiungete la fondutina di parmigiano e correte a divorarli!
Sushi

Sushi

Siete ancora provati dalle magnate epiche di questi giorni, ma vedendo questo sushi vi si è improvvisamente riaperto lo stomaco?? 🍣🤤

 

Ingredienti:

500 g riso per sushi

120 ml di aceto di riso

300 g Salmone

Alga Nori q.b.

1 Avocado

Sesamo q.b.

 

Procedimento:

Per prima cosa versate il riso in una casseruola. Ricopritelo di acqua fredda e scolatelo. Ripetete questa operazione per 4 volte.

A questo punto versare il riso in una pentola e aggiungete l’acqua. Coprite con un coperchio e cuocete a fuoco medio-basso per 25 minuti.

A 10 minuti dal termine della cottura abbassate il fornello al minimo. Una volta che il riso sarà pronto spegnete il fuoco e lasciatelo riposare (senza smuoverlo per 5 minuti).

Trasferite il riso ancora caldo in un piatto fondo (ma fate attenzione a non utilizzare la parte di riso rimasta attaccata sul fondo della pentola) e versateci sopra l’aceto di riso. Mescolate con il mestolo di legno, fate una pausa di 5 minuti e mescolate ancora.

A questo punto foderate il “masiku” (ossia il tappetino da sushi in bambù) con la pellicola trasparente. Adagiate l’alga ad una delle estremità del tappetino e spalmateci sopra il riso. Vi consiglio di farlo con i guanti bagnati sotto l’acqua corrente in modo che non vi si appiccichi alle dita.

Cospargete il riso con un po’ di sesamo e poi rovesciatelo. A questo punto sistemate al centro dell’alga un pezzetto di salmone e una fettina di avocado. Sollevate il tappetino e arrotolate “l’involtino”. Comprimete energicamente così da compattare gli ingredienti e poi fate “rotolare” leggermente “l’involtino” e pressatelo ancora per bene.

Tagliatelo a rondelle con un coltello ben affilato e impiattate il vostro sushi!

Spaghetto con vongole e carciofi

Spaghetto con vongole e carciofi

Anche a casa vostra alla Vigilia gli spaghetti con le vongole non mancano mai?? 🤩

Se la risposta è “sì”, quest’anno che ne dite di aggiungerci anche i carciofi? 🤤

 

Ingredienti per due persone:

200 g Spaghetti Pasta Armando

500 g Vongole veraci

3 Carciofi

Prezzemolo

Vino bianco

Olio di oliva

Uno spicchio d’aglio

 

Procedimento:

  • Fate scaldare un giro d’olio in padella aggiungete uno spicchio d’aglio e quando si sarà imbiondito aggiungete le vongole. Sfumatele con il vino, copritele con un coperchio e fatele cuocere fino a che non saranno completamente aperte.
  • Una volta pronte rimuovete lo spicchio d’aglio e filtrate il liquido che le vongole avranno rilasciato in cottura ( questo servirà per dare alla pasta un sapore di mare incredibile!)
  • Tagliate i carciofi a fettine sottili e metteteli a cuocere in padella con un giro d’olio. Fateli insaporire qualche istante e poi aggiungete un po’ del  liquido che avranno rilasciato  le vongole in cottura.
  • Salate l’acqua e lessate gli spaghetti. Scolate gli al dente direttamente nella padella con i carciofi e aggiungete un bel mestolo d’acqua per completare la cottura.
  • Pochi istanti prima di spegnere il fornello aggiungete anche le vongole e il prezzemolo e date una bella mescolata.