Seleziona una pagina
Chitarra con crema di piselli e guanciale

Chitarra con crema di piselli e guanciale

L’erba del vicino è sempre più verde…. ma la sua pasta probabilmente no 🌱🤘🏻

E allora che aspetti a rifare questa Chitarra Pasta Armando con piselli e guanciale e a farlo morire d’invidia? 😈

 

Ingredienti per due persone:

200 grammi di Chitarra Pasta Armando
80 grammi di guanciale
350 grammi di piselli surgelati
1 scalogno
50 grammi di Parmigiano
Olio q.b.

 

Procedimento:

  • In una padella dai bordi alti fate scaldare 4 cucchiai di olio, aggiungete lo scalogno tritato finemente e lasciate cuocere per qualche minuto stando attenti a non farlo bruciare. Non appena lo scalogno risulterà dorato, aggiungete i piselli, lasciate che si insaporiscano per qualche istante e poi aggiungete un bicchiere d’acqua.
  • Coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 15 minuti aggiungendo dell’altra acqua qualora fosse necessario. Alla fine della cottura dovrà esserci ancora acqua nella padella perché questo vi aiuterà a rendere la crema ancora più liscia ed omogenea. Frullate il tutto e mettete da parte.
  • Tagliate il guanciale a listerelle e fatelo rosolare in padella (senza aggiunta di grassi) fino a quando non risulterà croccante ma non bruciato.
  • In una pentola portate a bollore abbondante acqua salata e lessate la pasta. Scolatela al dente e fatela saltare nella padella con il guanciale per un minuto in modo che si insaporisca per bene.
  • Aggiungete la crema di piselli, abbondante acqua di cottura della pasta e mantecate fino a quando l’acqua non avrà lasciato il posto ad una deliziosa cremina.
  • Spegnete la fiamma, aggiungete il parmigiano, mescolate ancora qualche istante e poi….correte a divorarla!!! 😍😍
Condividi questo Articolo
Schiaffoni con cozze, patate e fiori di zucca

Schiaffoni con cozze, patate e fiori di zucca

Qualche sera fa è stata la notte di San Lorenzo, la notte in cui tutti sognano, tutti desiderano e tutti sperano💫

Il cielo qui in Toscana era un tappeto luminoso, brillante, a tratti accecante, di una bellezza da togliere il fiato, ma io di stella cadente non ne ho vista neanche una 😅⭐️ Però sapete che c’è? Non importa perché io sono una sognatrice di natura, sogno sempre, tutto l’anno e non importa che sia il 10 agosto, l’11 dicembre, il 12 aprile o il 4 maggio, la mia natura romantica mi porta a sognare costantemente in grande, molto in grande⭐️ Stasera ad esempio sognavo ardentemente di mangiarmi un super piatto di pasta… beh che dite, con questi schiaffoni Pasta Armando con cozze, patate e fiori di zucca il mio sogno si è avverato? 🤤

 

 

Ingredienti per due persone:

200 gr di Schiaffoni Pasta Armando

500 gr di cozze 

4 patate di medie dimensioni 

12 fiori di zucca

Olio qb 

Uno spicchio di aglio

 

 

Procedimento:

  • Mettete su fuoco vivace una padella con 5 cucchiai d’olio e lo spicchio d’aglio. Quando sarà ben caldo aggiungete le cozze, i fiori di zucca e un goccio di acqua e coprite con un coperchio. Non appena le cozze si saranno aperte, spegnete la fiamma e rimuovete lo spicchio d’aglio. 
  • Filtrate il liquido che avranno rilasciato le cozze in cottura e tenetelo da parte. 
  • Mettete da parte anche le cozze e toglietele delicatamente dalle valve 
  • Sbucciate le patate e tagliatele a dadini. In una pentola dai bordi alti fate scaldare un bel giro d’olio e, non appena sarà caldo, aggiungete i dadini di patata. Lasciate rosolare qualche istante e aggiungete un mestolo di acqua calda e il liquido filtrato delle cozze. 
  • Non appena l’acqua si sarà ritirata, aggiungetene dell’altra e andate avanti così fino a che la cottura non sarà ultimata (ci vorranno all’incirca 20 minuti). 
  • Al termine della cottura frullate completamente le patate fino a che non avrete ottenuto una crema.
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. 
    Scolatela al dente e finite la cottura nella crema di patate. 
  • Per ottenere una cremosità perfetta, nella fase della mantecatura dovrete aggiungere ripetutamente acqua di cottura della pasta (un poco alla volta) perché come vedrete le patate tenderanno ad assorbirne parecchia.
  • Ad un minuto dal termine della fase di mantecatura aggiungete le cozze. Mescolate ancora qualche istante, spegnete il fuoco e…. correte a divorarla 🤤
Condividi questo Articolo
Anello con datterini, tonno fresco e polvere di pistacchi 

Anello con datterini, tonno fresco e polvere di pistacchi 

Che rumore fa la felicità? 😊

Secondo me quello delle mandibole che addentano questo Anello Pasta Armando con tonno fresco, pomodorini e polvere di pistacchi 🤤

E secondo voi? 😊

 

Ingredienti per due persone:

200 grammi di Anello Pasta Armando

300 grammi di Pomodori datterino

200 grammi di Tonno fresco

50 grammi di Pistacchi

 

Procedimento: 

  • Lavate i pomodorini, spaccateli a metà e cuoceteli in padella con un giro d’olio per una decina di minuti. 
  • Nel frattempo, con l’aiuto di un mixer tritate finemente i pistacchi.
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. Scolatela al dente e terminate la cottura in padella con i datterini e un mestolo di acqua di cottura. 
  • Una volta che l’acqua si sarà ritirata, aggiungete il tonno fresco (che avrete precedentemente tagliato a cubetti) e cuocete ancora per uno o due minuti al massimo. 
  • Spegnete il fuoco, aggiungete i pistacchi tritati e….. buon appetito! 😊

 

Consigli: se amate le note dolci potete anche utilizzare i datterini gialli al posto di quelli rossi…sentirete che bontà! 😊 

Condividi questo Articolo
Chitarra con crema di piselli e gamberoni 

Chitarra con crema di piselli e gamberoni 

Voi ci credete al colpo di fulmine? 💘

Se la risposta è no, ditemi la verità… guardando questa Chitarra Pasta Armando con piselli e gamberoni avete cambiato idea, vero? 😍❤️

 

Ingredienti per due persone: 

250 grammi di Chitarra Pasta Armando 

400 grammi di Piselli surgelati 

10 Foglioline di basilico

6 Gamberoni 

Mezzo limone

Olio q.b. 

 

Procedimento: 

  • Pulite i gamberoni, rimuovete l’intestino e tagliateli a pezzettini. Metteteli a marinare con un giro d’olio e il succo del limone per 30 minuti circa. 
  • In una padella dai bordi alti fate scaldare un giro d’olio e, non appena sarà caldo, aggiungete i piselli. Fate rosolare per qualche minuto e aggiungete un bicchiere d’acqua. Lasciateli cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti e poi frullateli con le foglioline di basilico (se al momento di frullarli dovessero risultare troppo asciutti aggiungete ancora un pochino d’acqua).
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. 
  • Scolatela al dente e terminate la cottura in padella con la crema di piselli e un mestolo abbondante di acqua di cottura della pasta (in questa ricetta non abbiate paura di abbondare con l’acqua. Vedrete che renderà la vostra crema di piselli molto più liscia, cremosa ed omogenea). 
  • Non appena l’acqua avrà lasciato il posto ad una deliziosa cremina, spegnete la fiamma, scolate i gamberi dalla marinatura, aggiungeteli alla pasta, mescolate ancora qualche istante e poi… correte a tavola a divorarla 😊 

 

Condividi questo Articolo
Spaghetti integrali con ragù di polpo e pane aromatizzato al finocchietto

Spaghetti integrali con ragù di polpo e pane aromatizzato al finocchietto

Ma perché la domenica ti svegli e in un attimo è già sera e invece il lunedì mattina ti svegli e dopo 10 ore sono ancora le 10 del mattino? 😭

La trovo una grande ingiustizia, ma non avendo la soluzione per risolvere questo enigma, l’unica cosa che posso fare per combattere la depressione della domenica sera è mangiare un piatto (anzi due) di questi Spaghetti integrali Pasta Armando con ragù di polpo e pane aromatizzato al finocchietto 🤤

Che dite, secondo voi riusciranno a strapparmi almeno un timido sorriso? 😊

 

Ingredienti per due persone: 

250 grammi di Spaghetti integrali Pasta Armando 

300 grammi di Polpo 

30 grammi di Sedano 

1 Sarota 

1 Scalogno 

3 Cucchiai di concentrato di pomodoro

300 grammi di Passata di pomodoro 

1 Bicchiere d’acqua tipieda

Olio q.b.

1 Panino all’olio 

Finocchietto q.b. 

 

Procedimento: 

  • Pulite il polpo eliminando gli occhi e il rostro posto fra i tentacoli. Sciacquatelo e tagliatelo a pezzettini. 
  • Preparate un trito di sedano, carota e cipolla e mettetelo a rosolare in una padella dai bordi alti con un giro d’olio. Aggiungete un goccino d’acqua e fate cuocere a fuoco dolce per 10/15 minuti.
  • Aggiungete il polpo, fatelo rosolare per 5 minuti e unite poi il concentrato di pomodoro mescolando bene per amalgamare il tutto. Unite anche la passata di pomodoro, un pizzico di sale, un bicchiere d’acqua tiepida e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere a fuoco basso per almeno 40 minuti. Se il ragù di polpo dovesse addensarsi troppo, aggiungete dell’altra acqua durante la cottura. 
  • Nel frattempo, frullate il pane con il finocchietto, mettetelo su una pirofila oliata, aggiungete un altro filo d’olio e infornatelo a 180 gradi per 7/8 minuti (o fino a quando non risulterà dorato e croccante, ma non bruciato). 
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. 
  • Scolatela al dente e finite di cuocerla nella padella con il ragù di polpo e, se necessario, un mestolo di acqua di cottura della pasta. 
  • Spegnete il fuoco, aggiungete il pane aromatizzato e……buon appetito!!! 😊 
Condividi questo Articolo
Paccheri con crema di patate, seppie e semi di papavero

Paccheri con crema di patate, seppie e semi di papavero

Le ore non passano mai, ma il tempo vola 🦋

Ed è per questo che dovremmo vivere come se ogni giorno fosse un dono, goderci ogni singolo istante del tempo che ci è concesso, assaporare ogni attimo, gioire per le piccole cose, dare sempre il massimo, non risparmiarci mai, non lasciare nulla di intentato, uscire dagli schemi, rompere la routine e, non da ultimo, goderci pure quel piatto di Pasta Armando (in questo caso con seppie e patate) che troppo spesso abbiamo temuto ci facesse ingrassare perché quando saremo più vecchi, ma sicuramente più saggi, rimpiangeremo il giorno in cui non lo abbiamo fatto.🤤
Non siete d’accordo con me? ❤️

 

Ingredienti per due persone:
200 grammi di Paccheri Pasta Armando
3 Patate di medie dimensioni
300 grammi di Seppie già pulite
Uno spicchio d’aglio
30 ml di Vino bianco
Olio d’oliva q.b.
Semi di papavero q.b.

 

Procedimento:

  • Sbucciate le patate e tagliatele a dadini. In una pentola dai bordi alti fate scaldare un bel giro d’olio
    e, non appena sarà caldo, aggiungete i dadini di patata. Lasciate rosolare qualche istante e
    aggiungete un mestolo di acqua calda. Non appena l’acqua si sarà ritirata, aggiungetene dell’altra e
    andate avanti così fino a che la cottura non sarà ultimata (ci vorranno all’incirca 20 minuti). Al
    termine della cottura frullate completamente le patate fino a che non avrete ottenuto una crema.
  • Nel frattempo tagliate a striscioline le seppie. In una padella fate scaldare un giro d’olio e fate
    imbiondire uno spicchio d’aglio. Non appena si sarà dorato rimuovetelo con l’aiuto di un cucchiaio
    e aggiungete le seppie. Fatele rosolare un paio di minuti e aggiungete il vino. Fatelo sfumare e, non
    appena sarà evaporata completamente la parte alcolica, spegnete la fiamma e mettete da parte.
  • In una pentola portate a bollore abbondante acqua salata e lessate la pasta. Scolatela al dente e
    finite la cottura nella crema di patate. Per ottenere una cremosità perfetta, nella fase della
    mantecatura dovrete aggiungere ripetutamente acqua di cottura della pasta (un poco alla volta)
    perché come vedrete le patate tenderanno ad assorbirne parecchia.
  • Ad un minuto dal termine della fase di mantecatura aggiungete le seppie. Mescolate ancora
    qualche istante, spegnete il fuoco, aggiungete una spolverata di semi di papavero e…. correte a
    tavola che è pronto!🤤🤤
Condividi questo Articolo
Instagram
Facebook
YouTube