Risotto con broccoli e salciccia

Risotto con broccoli e salciccia

Noi a Roma li chiamiamo broccoletti. E voi? Cime di rapa oppure come? Comunque a prescindere dal nome segnate la ricetta perché merita una chance!

Lista della spesa:

  • 180 g di riso Arborio o Carnaroli
  • 1 mazzo di broccoletti
  • 3 salsicce
  • 80 g di robiola
  • Mezza cipolla
  • Sale e Olio

Preocedimento:

  • Lessate i broccoletti. Una volta pronti frullateli con un po’ della loro acqua di cottura fino ad ottenere una crema liscia.
  • Tagliate la salsiccia a pezzettoni e fatela rosolare in padella fino a che non risulterà ben cotta.
  • A questo punto fate appassire la cipolla in padella con un giro d’olio, unite il riso, fatelo tostare e poi aggiungete l’acqua di cottura dei broccoletti a più riprese fino a che non sarà cotto.
  • A 3 minuti dal termine della cottura, aggiungete la crema di broccoletti, mescolate bene, poi togliete dal fuoco e, se vi piace, aggiungete la robiola per mantecare.
  • Aggiungete anche la salsiccia croccante e… ta taaaan
Sushi

Sushi

Oh, sono onesta e vi dico che fate prima a ordinarlo che a farlo, ma se proprio vi volete divertite a preparare il sushi in casa, ecco come si fa! 🍣

Lista della spesa:

  • 1 tazza di riso – 2 tazze di acqua – 50 ml di aceto di riso – 7 g di zucchero – 4 g di sale – 300 g di salmone abbattuto
  • 1 avocado – Semi di sesamo o pistacchio

Preocedimento:

  • Sciacquate il riso in acqua fredda cambiandola fino a che non sarà limpida.
  • Scolate il riso e mettetelo in una pentola. Aggiungete 2 tazze d’acqua e portate a bollore. Appena bollirà, coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere per 20 min senza girare. Togliete la pentola dal fuoco, fate riposare il riso ancora per 10 min e poi conditelo con una salsina fatta con aceto di riso, zucchero e sale.
  • Fate intiepidire il riso e poi preparate i rolls. Rivestite il makisu con della pellicola, posizionate mezza alga nori nella metà inferiore, inumiditevi le mani e stendeteci sopra il riso. Cospargete con pistacchio e capovolgete l’alga.
  • Posizionate il salmone sull’alga, aggiungete l’avocado, poi sollevate la stuoia e arrotolate facendo pressione con le mani. Tagliate il sushi con un coltello affilato e servite.
Chitarra allo zafferano e carciofi

Chitarra allo zafferano e carciofi

Se la fame chiama, io rispondo con questa super pasta zafferano e carciofi. E voi, rispondete con me o non vi ispira? 🤤

 

Lista della spesa:

– 220 g di chitarra @pastarmando

– 3 carciofi

– zafferano in pistilli (o 2 bustine di zafferano)

– 1 spicchio d’aglio

– Sale e Olio

Procedimento:

– Pulite i carciofi, togliete la barbetta interna, tagliateli a fettine sottilissime e poi cuoceteli in padella con olio e aglio fino a che non risulteranno croccanti.

– Cuocete la pasta.

– Scolatela al dente, fatela insaporire qualche istante nella padella con i carciofi e poi aggiungete lo zafferano sciolto in un bicchierino d’acqua calda.

– Fate ritirare l’acqua e poi… correte a tavola che è prontooo!

Gnocchi con pistacchi e salmone

Gnocchi con pistacchi e salmone

Ma anche voi gli gnocchi li mangereste il martedì, il mercoledì, ovviamente il giovedì e pure il venerdì? 🤤

Allora beccatevi questa super ricetta con pistacchi e salmone perché è una bomba 🤩

Lista della spesa 👩🏼‍🍳

– 500 g di gnocchi

– 250 g di salmone

– 70 g di pistacchi

– 125 g di formaggio spalmabile

– Sale e Olio

Procedimento:

– Frullate i pistacchi con un giro d’olio e il formaggio. Otterrete una crema densa alla quale dovrete aggiungete un po’ di acqua di cottura.

– Cuocete gli gnocchi.

– Una volta pronti, scolateli e fateli saltare qualche minuto nella crema di pistacchi (aggiungendo dell’altra acqua se necessario)

– Aggiungete anche il salmone selvaggio dell’Alaska tagliato a cubetti, mescolate qualche istante, poi impiattate, aggiungete un po’ di granella di pistacchi e… ciao core!

Pasta Verde

Pasta Verde

Giornata nera?! Allora vi offro un piatto di questa pasta super verde per darvi una speranza… quella che migliori! 😁

Lista della spesa: 👩🏼‍🍳

– 250 g di mezze maniche @pastarmando

– 10 foglie di verza riccia

– 120 g di speck

– Sale e Olio

Procedimento:

– Pulite la verza riccia, staccate le foglie più esterne, lessatele e poi frullatele con un po’ di acqua di cottura e un giro d’olio. Guardate la crema che bel colore 🤩

– Tagliate lo speck a listarelle e fatelo rosolare in padella fino a che non risulterà croccante.

– Cuocete la pasta.

– Scolatela al dente, fatela saltare in padella con la crema di verza, poi impiattate e aggiungete lo speck croccante sbriciolato.

Ravioli al ragù

Ravioli al ragù

E se vi dicessimo che con il ragù potete farcire questi ravioli arancioni fighissimi? 👇

Intanto segnatevi la ricetta del ragù e poi potete scegliere per cosa usarlo 😋

👩‍🍳 INGREDIENTI

Per il ragù: 

– 500 g di macinato (io ho utilizzato manzo + 1 salsiccia)

– 3 cucchiai di concentrato di pomodoro

– 400 ml di passata di pomodoro

– 100 ml di latte

– un bicchierino di vino rosso

– sedano, carota e cipolla q.b.

– sale q.b.

– olio evo q.b.

Per la pasta fresca: 

– 400 g di farina

– 4 uova

– 3/4 cucchiai di concentrato di pomodoro

🔪 PROCEDIMENTO:

– Fare un soffritto con sedano, carota e cipolla.

– Aggiungere la carne e farla rosolare per 10 minuti.

– Sfumare con il vino e quando sarà evaporato unire il concentrato e la passata di pomodoro. Aggiungere acqua calda, coprire e cuocere a fiamma bassa per almeno 3 ore (aggiungendo altra acqua qualora dovesse ritirarsi troppo).

– A 20 minuti dal termine della cottura aggiungere anche il latte e poi farlo asciugare.

– Preparare i ravioli. Formare la fontana con la farina, versarci dentro il concentrato, il sale e le uova sbattute e impastare fino ad ottenere una palla elastica.

– Coprirla, farla riposare per 30 minuti, poi dividere la palla in 2, stendere la pasta cercando di formare un rettangolo e disporci sopra un po’ di ragù.

– Spennellare la pasta con dell’acqua, ripiegarla su se stessa e premere fra una noce di ragù e l’altra per far fuoriuscire l’aria.

– Formare i ravioli, cuocerli per 5 minuti e poi condirli o con il ragù avanzato oppure con della fonduta di parmigiano.