Seleziona una pagina
Supplì alla parmigiana

Supplì alla parmigiana

 

Se vi dicessi che questo che vedete è un supplì alla parmigiana ne mangereste 1, 2 oppure 3? Secondo me anche di più e proprio per questo vi lascio la ricetta per realizzarne una dozzina!

 

Ingredienti per 12 supplì:

250 grammi di riso fino

2 melanzane nere

400 grammi di passata di pomodoro

200 grammi di mozzarella

Parmigiano a piacere

Basilico q.b.

Brodo vegetale

 

Per friggere:

3 uova

Pangrattato (possibilmente fatto in casa con il pane di mais)

Olio di semi di arachide

 

Procedimento:

  • Tagliate le melanzane a cubetti e fatele saltare in padella con un giro d’olio (potete anche deciderle di friggere, ma io ho preferito rendere il piatto un po’ più light). Non appena risulteranno dorate, spegnete il fuoco e tenetele da parte.
  • In una padella a bordi alti mettete un filo d’olio e aggiungete la passata di pomodoro e il basilico. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti aggiungendo brodo vegetale di tanto in tanto qualora la passata dovesse asciugarsi troppo.
  • Versate il riso direttamente nella passata di pomodoro e aggiungete il brodo a più riprese fino a che non avrete portato a termine la cottura del riso.
  • A 5 minuti dal termine della cottura del riso aggiungete le melanzane che avevate precedentemente messo da parte.
  • Una volta che il riso sarà pronto, toglietelo dal fuoco, aggiungete la mozzarella, il parmigiano, mescolate per bene e lasciatelo riposare fino a quando non si sarà intiepidito.
  • Nel frattempo, preparate il pangrattato e sbattete le uova in una ciotola.
  • Non appena il riso si sarà raffreddato, inumiditevi le mani, formate i supplì e passateli prima nell’uovo e poi nel pangrattato.
  • L’ideale sarebbe lasciar riposare i supplì in frigo per qualche ora, ma se avete molta fame vi concedo di friggerli immediatamente in olio bollente e di correre a tavola a divorarli!!

 

Buon appetito!!

Strangozzi con pesto di basilico aromatizzato ai pistacchi e salmone selvaggio

Strangozzi con pesto di basilico aromatizzato ai pistacchi e salmone selvaggio

Food is my way of showing love ❤️
C’è chi scrive poesie, chi regala fiori, chi usa tante parole, chi fa gesti plateali.. io invece, se ti voglio bene, ti preparo da mangiare 👩🏼‍🍳 Questa sera questi strangozzi con pesto di basilico aromatizzato ai pistacchi e salmone selvaggio sono stati il mio modo per dire ai miei amici quanto li adoro.. che dite secondo voi lo avranno capito? 💕
Ingredienti per 2 persone
250 grammi di strangozzi
125 grammi di salmone selvaggio fresco
1 piccolo limone
Olio q.b.
Per il pesto
50 grammi di foglie di basilico
15 grammi di pinoli
30 grammi di pistacchi
80 ml di olio d’oliva
80 grammi di parmigiano grattugiato
Procedimento:
  • Tagliate il salmone a cubetti e mettetelo a marinare con olio e limone per circa 30 minuti.
  • Nel frattempo preparate il pesto. Se non avete il tempo o la voglia di farlo con il mortaio, frullate il basilico con il resto degli ingredienti aggiungendo l’olio a filo fino a che non avrete ottenuto un pesto omogeneo.
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate la pasta. Una volta scolata, mantecatela sul fuoco con il pesto e un mestolo abbondante di acqua di cottura della pasta. Non appena l’acqua si sarà ritirata, “scolate” il salmone dalla marinatura e aggiungetelo alla pasta. Lasciate cuocere ancora un minuto, aggiungete i pistacchi e….. correte a tavola che è pronto 😋
Tortini di patate con salmone affumicato

Tortini di patate con salmone affumicato

Bastano 3 ingredienti (e un goccio d’olio) per realizzare questo antipasto strepitoso per cui, anche voi che siete convinti di non saper cucinare, rimboccatevi le maniche, mettetevi ai fornelli e correte a stupire i vostri commensali 😋
Ingredienti per 4 persone:
4 Patate
100 grammi di salmone affumicato
Pangrattato
Olio q.b.
Procedimento:
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua salata e lessate le patate per 30 minuti circa (o fino a quando i rebbi della forchetta non entreranno facilmente nelle patate)
  • Una volta pronte, scolatele, pelatele e passatele allo schiacciapatate. Conditele poi con un po’ di olio d’oliva
  • Ungete degli stampini con un filo d’olio e mettete del pangrattato sul fondo. Adagiate un cucchiaio delle patate sul fondo dello stampino e, con l’aiuto di un cucchiaio, livellatele
  • Aggiungete dei pezzettini di salmone affumicato e ricoprite con delle altre patate schiacciate (fino ad arrivare all’estremità dello stampino)
  • Aggiungete ora un filo d’olio e infornate a 180 gradi per 25 minuti circa
  • Sfornate i tortini, lasciateli raffreddare qualche minuto, capovolgeteli in un piatto e….. preparatevi a non poterne più fare a meno 😊
Cannolo di pasta phyllo ripieno di caponatina light

Cannolo di pasta phyllo ripieno di caponatina light

Non ho mai fumato una sigaretta in vita mia, figuriamoci una canna! 🙅🏼‍♀️ Però di “sigari” di pasta phyllo ne ho mangiati in quantità industriale 🙈 Poi a questi ripieni di melanzane e datterini non so proprio resistere 🤤
E comunque, considerando che fanno molto meno male del tabacco, stasera almeno 3 me li concedete? 😋
Ingredienti per 3 cannoli:
2 fogli di pasta phyllo
1 melanzana
250 gr. di pomodorini datterini
Basilico fresco
Procedimento:
  • Tagliate a piccoli cubetti le melanzane e saltatele in padella con dell’olio di oliva . Non appena le melanzane risulteranno dorate aggiungete i datterini tagliati in 4 e qualche foglia di basilico e lasciate cuocere per altri 5 minuti.
  • Da un foglio di pasta phyllo ricavate una striscia larga 5 cm e lunga 12 e giratela su uno stampo da cannolo precedentemente imburrato.
  • Spennellate la pasta phyllo con un filo d’olio e infornate i cannoli a 180 gradi per 6/7 minuti circa (o comunque fino a quando la pasta non risulterà dorata).
  • Non appena i cannoli saranno pronti, sfornateli, sfilateli delicatamente dagli stampi e con l’aiuto di un cucchiaino riempiteli con la caponatina.
E ora correte a tavola che è pronto 😊
Instagram
Facebook
YouTube